Homepage / Blog / Fare una presentazione scientifica in 5 semplici passaggi
Correttore di bozze - Esperta di testi - Traduttrice - Correttore di bozze - Esperta di testi - Traduttrice -

Fare una presentazione scientifica in 5 semplici passaggi

Fare una presentazione scientifica dovrebbe fare parte delle competenze dei laureati in materie scientifiche. Nella realtà non è sempre così.

 

Immagina: sei stato invitato a una nota conferenza internazionale per fare una presentazione - che onore! Il tuo primo pensiero potrebbe essere quello di iniziare subito copiando i grafici delle tue pubblicazioni in una slide o trascinando il contenuto dal tuo archivio di vecchie slide e clip art in una presentazione vuota.

 

Non aprire ancora PowerPoint. Se vuoi davvero avere un impatto con questa presentazione, devi pensare al motivo per cui vuoi fare una presentazione scientifica.

 

Prima chiarisci il tuo obiettivo, perché quando nessuno capisce perché ti sei impegnato a fare una presentazione scientifica, nessuno dei suggerimenti qui proposti potranno aiutarti.

 

Questa guida su come fare una presentazione scientifica ti aiuterà a seguire il processo di narrazione e arrivare al punto in cui puoi effettivamente iniziare a costruirlo

 

  1. Definisci il tuo obiettivo: cosa vuoi raggiungere con questa narrazione?

Il più delle volte, ti verrà chiesto di fare una presentazione senza che ti venga fornito un obiettivo per quella presentazione dalle persone che ti invitano.

Esempi di obiettivi di presentazione:

  • Voglio ottenere più sovvenzioni e impressionare i finanziatori.
  • Voglio sostenere la mia ricerca e mostrare ai miei colleghi che è importante per i progressi in questo campo.
  • Voglio cambiare la politica in questo ambito e dare l'allarme ai funzionari pubblici su questa tendenza che ho scoperto.

 

Questi sono buoni obiettivi in sé, ma dovresti adattarli alle circostanze del tuo discorso.

Ad esempio, dovrai tenere conto di quanto tempo hai a disposizione per la tua storia, quali possono essere le aspettative del pubblico, perché ti è stato chiesto e qual è il tema generale del simposio o della conferenza - se ce ne sono.

 

  1. Definisci il tuo messaggio: cosa vuoi che le persone ricordino?

 

Ora, all'inizio il tuo messaggio potrebbe sembrare simile al tuo obiettivo. Ma c'è una distinzione.

L'obiettivo è l'effetto che la presentazione ha sul tuo pubblico, mentre il tuo messaggio riguarda il contenuto del tuo discorso e ciò che vuoi che la gente ricordi. In altre parole:

Il tuo messaggio è sempre per il tuo pubblico, mentre potresti mantenere l'obiettivo per te.

Quando pensi al tuo messaggio, non esagerare. Cerca di attenerti a un solo messaggio, poiché le persone fanno fatica a ricordarne più di uno. Certo, più tempo hai per elaborare e supportare il tuo messaggio, meglio è, ma il suo nucleo dovrebbe comunque essere una semplice frase.

Quell'unica frase sarà la base per la tua presentazione; inizia e finisci con quella!

La prima slide darà al tuo pubblico il contesto e la direzione, mentre l'ultima fungerà da promemoria e sintesi.

 

  1. Scrivi la narrazione o la storia

 

Quando hai chiaro il tuo messaggio, puoi costruire la storia.

Cosa deve sapere o capire il tuo pubblico - questo pubblico specifico - prima di consegnargli (parti della) la tua storia?

Quali fatti porti a sostegno del tuo messaggio?

Questa narrazione li guiderà attraverso il tuo messaggio principale. Probabilmente avevi bisogno di un po 'di tempo per arrivare alla tua conclusione, quindi concedi un po' di tempo anche al tuo pubblico.

La tua storia dovrebbe rispondere alle seguenti domande:

 

  • Perché il tuo messaggio principale è così importante?
  • Quali sono le prove a supporto del tuo messaggio (perché è vero)?
  • Pensa a cosa vuoi spiegare e quali prove hai per questa narrazione

 

Scrivi tutto questo, quindi riscrivilo e riscrivilo di nuovo.

Non è uno spreco di tempo, poiché puoi usare il risultato per riempire la sezione delle note della tua presentazione - questa è fondamentalmente la storia che racconterai sul palco.

Le tue slide diventeranno lo sfondo illustrato di quella storia, dove mostrerai prove, aneddoti ed esempi. Alla fine della presentazione avrai raggiunto il tuo obiettivo tramite il tuo messaggio: una presentazione efficace.

 

  1. Bilancia logos, ethos e pathos

 

Non tutti i membri del pubblico sono uguali. Alcune persone sono molto coinvolte emotivamente, mentre altre rispondono di più a fatti e rapporti.

Ciò è esemplificato dai termini classici greci di logos, ethos, e pathos: logica, etica ed emozione. Una buona storia bilancia i tre, in modo da servire tutti e tre i tipi di pubblico. In altre parole: tutto il tuo pubblico.

Conosci il tuo pubblico

Per farlo con successo, devi conoscere il tuo pubblico.

Come scienziato che parla con i suoi colleghi, potresti avere ragione a supporre che la maggior parte del tuo pubblico si troverà sul lato logico del triangolo, ma questa non è una scusa per trascurare gli altri due.

Ce ne saranno sempre alcuni dell'altro tipo (pensa ai responsabili politici) e ogni storia diventa più avvincente se li mescoli.

Esempi di come presentare la tua storia:

Prendiamo il diabete come esempio. Se il tuo obiettivo è influenzare la politica e il tuo messaggio è che il diabete è in aumento, considera queste tre prospettive:

Ecco alcuni dati; si può notare come il diabete stia diventando sempre più diffuso. Questo è ciò che costa trattarlo e questo è ciò che serve per impedirlo".

Logos e ragionamento. Una persona razionale direbbe che è tutto ciò di cui hai bisogno per agire.

"In qualità di ricercatore nell’ambito della diabetologia, ho visto che il diabete sta costando molti soldi alla società e riduce la qualità della vita dei pazienti. Con le best practices pianificate con un comitato di esperti, abbiamo i mezzi per impedire che aumenti ulteriormente ".

Questo è ethos; un appello per una soluzione morale e un approccio etico. Gli argomenti principali sono ritenuti giusti e validi per la credibilità dell'autore.

Incontriamo Barbara, è un tipico caso di diabete di tipo 2. Non riesce a resistere ai junk food, che l’hanno fatta aumentare di peso e l'hanno portata a sviluppare il diabete. A causa delle complicanze della malattia, ora guida uno scooter elettrico. Questo limita fortemente la sua mobilità e la rende molto sola”.

Questo è pathos. Si evocano emozioni dando un volto ai dati: questo è l'aspetto del vivere con il diabete e sempre più persone lo sperimentano.

Naturalmente questi tre aspetti si intrecciano, perché con la politica proposta per aumentare la qualità della vita e ridurre la solitudine arriva la domanda molto razionale su ciò che costerà, per esempio.

Ma devi usare questi tre canali nello stesso modo in cui un vecchio televisore usa il rosso, il verde e il blu per creare un'immagine multicolore. Questo significa anche che la tua storia avrà bisogno di più spazio (tempo e slide) rispetto a una presentazione che si rivolge solo al lato 'logos' delle cose.

 

  1. Solo slide utili

Certo, questo sembra superfluo. E se hai seguito i passaggi da 1 a 4, è ridondante.

Ma la mia esperienza mi insegna che il più delle volte, è bene ripassare la presentazione ancora una volta (o due volte) e chiedersi per ogni slide:

  • Porta valore aggiunto?
  • Mi aiuta a raccontare la mia storia?
  • Raggiunge il mio obiettivo?

Se la risposta è no, prova a modificare il contenuto. Se questo non aiuta, eliminalo.

 

E ricorda, poiché le tue slide sono un mezzo per raggiungere un fine, non è male raccontare parte della tua storia senza slide se non ti aiutano a raggiungere quel fine.

Se ritieni che una slide non trasmetta l'idea molto bene, o se vuoi che il pubblico si concentri interamente su ciò che stai dicendo, usa una slide nera e parla solamente. È meglio lasciare fuori qualcosa che mettere dentro qualcos'altro a caso.

 

Fare una presentazione scientifica è una competenza sempre più richiesta nel mercato del lavoro, quindi, vale la pena imparare a farla bene.

 

Per avere maggiori dettagli o ricevere gratuitamente un preventivo, contattami (link alla pagina contatti) e riceverai a breve tutte le informazioni richieste.

Comments are closed.