Homepage / pubblicazioni / La mancata primavera araba in Algeria. Quale futuro per l’Algeria dopo Bouteflika?
Correttore di bozze - Esperta di testi - Traduttrice - Correttore di bozze - Esperta di testi - Traduttrice -

La mancata primavera araba in Algeria. Quale futuro per l’Algeria dopo Bouteflika?

La mancata primavera araba in Algeria è un saggio che analizza le dinamiche politiche interne che hanno impedito lo sviluppo di un sistema istituzionale democratico in Algeria.

 

L’articolo La mancata primavera araba in Algeria nasce dal presupposto che non si tratta di un Paese insignificante. L'Algeria è il più grande e più ricco dei tre paesi del Nord-Africa Occidentale. Un partner strategico dell’Europa grazie alle sue risorse naturali, in particolare gas e petrolio.

 

L'Algeria è al tempo stesso un giocatore chiave nel teatro Mediterraneo e un attore decisivo nella regione del Sahel.

 

L'Algeria ha le più grandi forze armate del Maghreb, la più alta spesa per la difesa della regione, e il suo servizio di intelligence (Département du Renseignement et de la Sécurité, DRS) è considerato come uno dei più efficaci nella lotta contro il terrorismo islamico.

 

Per quanto riguarda la primavera araba nel Maghreb, chiaramente i media e gli studiosi si sono concentrati su quei regimi spazzati via dalle agitazioni di massa. Le sconfitte inattese di dittature di lunga durata (Ben Ali in Tunisia, Mubarak in Egitto, Gheddafi in Libia, e Saleh in Yemen) oppure sui gravi rischi per il loro rovesciamento (Isa al-Khalifa in Bahrain, e Al- Assad in Siria).

 

Le principali ragioni per studiare in modo approfondito l'Algeria sono legate direttamente alla mancata primavera araba.

 

Di conseguenza, l'Algeria, come molti altri Paesi meno colpiti dalle proteste, ha ricevuto un’attenzione più limitata.

 

Il contributo La mancata primavera araba in Algeria vuole integrare, attraverso una approfondita analisi storico-politica, la trattazione superficiale dei media.

 

La monografia La mancata primavera araba in Algeria è stata pubblicata da Storico.org e Storia in Network.

 

Puoi leggere direttamente l'intera pubblicazione

Comments are closed.