Homepage / Blog / Scrivere per una conferenza: linee guida essenziali
Correttore di bozze - Esperta di testi - Traduttrice - Correttore di bozze - Esperta di testi - Traduttrice -

Scrivere per una conferenza: linee guida essenziali

Scrivere per una conferenza rappresenta una grande opportunità per condividere la tua ricerca con un pubblico interessato e può far nascere nuove idee e collaborazioni.

 

Principi: perché e cosa

 

Ci sono due principi generali da tenere a mente quando si partecipa ad un meeting.

 

Innanzitutto, sii chiaro sul perché stai partecipando. Il tuo obiettivo non è leggere soltanto una relazione scientifica.

 

L'obiettivo è far conoscere le idee chiave e i maggiori contributi del documento che presenti.

 

Il tuo pubblico sarà composto da alcuni esperti, ma principalmente da persone interessate alla tua area di ricerca in generale.

 

La tua presentazione sarà un successo se il pubblico andrà a leggere il tuo articolo e/o se lo ricorderà più in avanti quando starà lavorando in quel settore o qualcuno gli chiederà delle informazioni su quell’ambito di ricerca.

 

In secondo luogo, basati sul lavoro svolto durante la stesura del documento.

 

Il tuo discorso dovrebbe seguire l'argomento principale del documento.

 

Sembra ovvio, ma rimarrai sorpreso dalla forte tentazione di scrivere il discorso da zero, ignorando l'argomento e l'ordine di presentazione che ha avuto successo nel documento.

 

Il documento deve mettere a fuoco il problema, argomentare che non esiste una soluzione ottimale e spiegare il tuo approccio e perché funziona.

 

Il tuo discorso dovrebbero fare la stessa cosa!

 

Come scrivere per una conferenza

 

Tenendo presenti i due principi sopra riportati, puoi iniziare a scrivere.

 

Come?

 

Scopri prima cosa intendi dire, in modo sempre più dettagliato, e solo allora pensa alle slide.

 

Ancora una volta, questo sembra un po' ovvio, ma c'è la tentazione di creare slide particolari e renderle belle, senza sapere come si adattano al quadro generale.

 

Nel peggiore dei casi, è davvero lavoro sprecato perché finisci per dover rifare sostanzialmente le slide una volta che l'immagine generale è chiara.

 

Identifica prima le sezioni del discorso, poi cosa dirai approssimativamente, e poi come ciò che dici viene suddiviso nelle slide.

 

In concreto: “la cornice” viene prima costruita con un alto livello di astrazione (ad esempio, le intestazioni di sezione in un documento), quindi scava in ogni parte, uno strato alla volta (ad esempio, intestazioni di sottosezione, quindi elementi di contenuto come codici o tabelle o figure).

 

In questo modo hai sempre il quadro generale davanti a te mentre stai scavando, e saprai che non stai superando il tuo budget di tempo.

 

Cosa (non) dire

 

Una delle cose più difficili da fare quando si deve scrivere per una conferenza è lasciare fuori qualcosa.

 

Quando seguirai il mio approccio per le slide, diventerai consapevole del vincolo temporale: man mano che trasformi il contorno in blocchi, vedrai che stai esaurendo il tempo.

 

Quali sezioni dovresti espandere?

 

Per rispondere a questa domanda dovresti riflettere sull'obiettivo principale del tuo discorso: far conoscere i punti chiave a un pubblico composto principalmente da non esperti.

 

Dato che non hai molto tempo, non sarai in grado di concentrarti su molti dettagli tecnici.

 

Certo, ci sono i risultati tecnici chiave del tuo documento, ma è meglio farvi riferimento in seguito.

 

Sii spietato verso tutto quello che non deve essere incluso. Conserva solo l'essenziale e fai riferimento al resto.

 

D'altra parte, fare affermazioni vaghe e prive di fondamento non è molto illuminante o convincente. Quindi, La tua arma migliore è usare esempi.

 

Se il tuo documento riguarda un'ottimizzazione di un dato software, potresti mostrare un programma di esempio e quindi dimostrare come viene ottimizzato con il tuo nuovo approccio.

 

Un pubblico generalista deve poter seguire il filo del tuo discorso senza problemi.

 

Le slide

 

In un articolo precedente ho già parlato di come utilizzare le slide per una presentazione scientifica.

 

Tuttavia, alcuni consigli rapidi sono sempre utili.

 

Innanzitutto, tieni presente il principio del "doppio detto" (o tre volte detto): se c'è un punto importante che vuoi sottolineare, fallo più volte in diversi modi.

 

Un punto importante non dovrebbe essere solo una foto, o solo un testo: dovrebbe essere entrambi.

 

In questo modo, lo dirai, lo vedranno e lo leggeranno.

 

Si spera, di conseguenza, che lo interiorizzeranno.

 

I titoli delle slide dovrebbero riguardare i punti chiave.

 

Di solito non ci dovrebbe essere del testo importante sulla slide. Devi dirlo tu a voce.

 

Le slide non devono essere lunghi elenchi puntati.

 

Gli elenchi sono utili per te, ma noiosi per il pubblico.

 

Chiediti: Posso dirlo con meno testo e senza elenchi?

 

Come potrei usare una figura, un'animazione o un'altra illustrazione?

 

Infine: nella tua ultima slide non si dovrebbe leggere solo "Grazie!"  Un finale simile non fornisce informazioni.

 

Invece, fai in modo che la tua ultima slide riassuma i punti chiave del tuo discorso. Rimarrà sullo schermo mentre rispondi alle domande, quindi le persone avranno l'opportunità di leggerla.

 

Spero che questi consigli ti aiuteranno a scrivere per una conferenza in modo chiaro e efficace.

 

Naturalmente c'è molto altro da dire su come scrivere per una conferenza.

 

Mi piacerebbe molto fornire un corso di formazione su come scrivere per una conferenza alla tua azienda, dipartimento o gruppo.

 

Ho una vasta esperienza con principianti e esperti, con avvocati, biologi, fisici; con scienziati di tutte le discipline.

 

Ho lavorato su ogni tipo di conferenza, per dipartimenti, aziende, professionisti.

 

Se sei interessato, non esitare a contattami per mail o telefonicamente.

 

Per avere maggiori dettagli o ricevere gratuitamente un preventivo, contattami (link alla pagina contatti) e riceverai a breve tutte le informazioni richieste.

Comments are closed.